l’ABC del CATASTO, CHE COS’E’ E COSA TI SERVE SAPERE

A cosa serve saper leggere una visura catastale? La risposta è semplice: dentro ci sono tutte le informazioni che ti servono, una specie di carta d’identità.

Ora te lo spiego…

  • COS’E’ IL CATASTO

Possiamo dire che il catasto è una specie di archivio.

Immaginalo come un grande armadio con due grossi cassetti. Uno è dedicato alle informazioni relative a tutti i tipi di terreni (NCT – Nuovo Catasto Terreni); l’altro alle informazioni su tutti i tipi di fabbricati (NCEU – Nuovo Catasto Fabbricati).

A COSA SERVE IL CATASTO

A differenza di quello che molti pensano, il ruolo del catasto non è quello di farti sapere chi è il proprietario di un immobile. Certo, anche questa è una sua funzione, ma non la principale.

Ti do un suggerimento. Una volta si chiamava Ufficio Tecnico Erariale, poi è diventato Agenzia del Territorio, adesso è gestito dall’Agenzia delle Entrate.

Sono sicuro che sei già arrivato a capire: il catasto serve per farti pagare le tasse …

I dati “ufficiali” sulla proprietà di un terreno o di un immobile li trovi nell’atto notarile, mentre nella visura catastale le informazioni sono di natura principalmente fiscale, infatti  può contenere addirittura piccoli errori o dati non conformi.

IL CATASTO E IL PUZZLE ITALIA

Il catasto considera il territorio italiano come un puzzle.

L’Italia è composta da tanti pezzetti, che sono le regioni.

Ogni regione è composta da altri pezzetti, le provincie.

Ogni provincia è composta da ulteriori pezzi, che sono i comuni.

Ogni comune è composto da ancora altri pezzi più piccoli che sono i fogli, cioè macro-aree territoriali.

Infine ogni foglio è suddiviso in unità più piccole, dette mappali (o particelle), che sono le singole proprietà, terreni e/o fabbricati.

 

COSA DEVI SAPERE

Ok, abbiamo visto cos’è il catasto, come si compone e come funziona. Ma cosa puoi capire da una visura catastale?

Se sei proprietario di un terreno agricolo, potrai trovare tutte le informazioni sulla tua proprietà all’interno di quell’immaginario cassetto del catasto dedicato ai terreni. 

Lì dentro saranno contenuti diversi dati, tra i quali: 

  • il foglio,
  • il mappale,
  • informazioni sul tipo di terreno,
  • riferimento per il calcolo imposte relative.

Se invece sei proprietario di una casa e della terra su cui sorge, nel cassetto dei terreni troverai solo la segnalazione che il terreno è edificato e per ottenere maggiori informazioni dovrai andare a guardare il cassetto dei fabbricati.

 

Qui saranno contenuti:

  • Il comune di riferimento;
  • Il foglio, 
  • Il mappale,
  • La categoria, che indica la tipologia di unità immobiliare, cioè la destinazione d’uso;
  • La classe, che indica il grado di produttività della categoria a cui appartiene l’immobile,[??]
  • La consistenza, che indica la dimensione dell’unità,
  • I subalterni. Sono i singoli pezzi che compongono la proprietà. Es: Sub. 1 il Cortile esclusivo (giardino); Sub. 2 abitazione; Sub. 3 garage
    Nel caso dei condomini ogni appartamento rappresenta un subalterno a sé.

Ogni subalterno di cui si compone l’unità ha una rendita catastale, che è un dato economico sul quale viene calcolata l’imposta. 

IN CONCLUSIONE

L’argomento può essere un po’ ostico per i non addetti ai lavori, ma tu non hai bisogno di diventare un esperto. Anche queste piccole basi ti aiuteranno a saper leggere con più precisione una visura catastale e, di conseguenza, a capire meglio la tassazione alla quale è sottoposta la tua proprietà.

Se hai dei dubbi o necessiti di assistenza puoi sempre lasciare un commento o contattarmi in privato.

Commenti

commenti

Pensi possa essere utile a qualcuno che conosci? Condividi l’articolo.

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Studio Tecnico Gollo Geometra Paolo – via Vallona 59/b – 35020 – Codevigo (PD) – PIVA 03605740285